Chiudi
Logo Calvi & Partners nero su bianco

Projects

Contatti

News

Email marketing

Email marketing, banner per titolo sezione

“La nuova tecnologia dell’informazione, Internet e l’email hanno eliminato il costo fisico delle comunicazioni”.
Peter Drucker

L’Email marketing è lo strumento di web marketing che nel corso del tempo ha mostrato di garantire in assoluto il maggior ROI. È un tipo di marketing diretto che usa la posta elettronica come mezzo per comunicare.
E nonostante sia abbondantemente abusato (ogni giorno – solo in Italia – vengono ricevuti più di 900 milioni di messaggi di posta elettronica, all’incirca 30 per ogni utente), funziona.
Un recente sondaggio tra operatori professionali mostra come il 68% delle aziende  ne abbiano valutato positivamente le preformance: Eccellente (il 22%) e Buono (il 46%) il ROI derivante da questo tipo attività di email marketing.

Nel corso della sua evoluzione, si va ponendo una sempre maggiore attenzione all’integrazione dell’e-mail marketing con altri sistemi di gestione (per esempio il CRM) e di comunicazione (in particolare l’universo dei social media). La tendenza si orienta sempre più verso la qualità del contatto (profilazione delle utenze, cura della soddisfazione della clientela …), rispetto agli invii massivi di posta che avevano caratterizzato l’e-mail marketing degli esordi. Anche in forza dell’introduzione di più stringenti normative sulla privacy.

Visual concept per Email marketing

Vantaggi dell’email marketing

  • È meno costoso del marketing diretto fatto con materiale cartaceo.
  • Il ritorno sull’investimento (ROI) è più di quattro volte superiore rispetto ad altri canali di marketing.
  • È istantaneo, soprattutto se comparato con la posta cartacea: una e-mail arriva in secondi o minuti.
  • Permette al pubblicitario di spingere il messaggio al pubblico, al contrario di un sito web che aspetta che i visitatori lo raggiungano.
  • È facile da tracciare. Un pubblicitario può tracciare gli utenti con i web bug, messaggi respinti, disiscrizioni, conferme di ricezione, click-through eccetera. Questi possono essere usati per tracciare i tassi di apertura delle e-mail, i riscontri positivi o negativi, le vendite derivate dal marketing.
  • Consente di stabilire una relazione uno a uno, cioè di personalizzare il messaggio in base al destinatario che riceverà quella comunicazione specifica.
  • Permette di fare test per vedere quale tipo di messaggio produce migliori risultati in base al pubblico cui si rivolge.
  • I costi sono decisamente contenuti rispetto a qualunque altro tipo di pubblicità.

Svantaggi dell’email marketing

Se fatto bene, l’email marketing ha in sé pochi svantaggi, anche se esistono comunque degli ostacoli oggettivi con cui chiunque voglia lanciare una campagna email deve fare i conti…

  • Caselle di posta già sature. Pressoché ogni azienda comunica oggi con i propri clienti attraverso lo strumento dell’email marketing. Questo significa che chiunque abbia un indirizzo email finisce col ricevere quotidianamente tra le 10 e le 90 email al giorno, più o meno desiderate. Il rischio di fare email marketing con caselle di posta già sature è quindi elevato.
  • Filtri anti-spam. A fronte di eccessi di spam, i diversi provider di posta elettronica (Gmail, Yahoo, Hotmail, ecc.) hanno innalzato dei muri-anti spam sempre più alti, al fine di proteggere i propri utenti dalla posta indesiderata. Per chi si occupa di email marketing questo significa dover giocare in base alle regole dettate da questi filtri, in modo da evitare che le proprie campagne vengano bloccate e non raggiungano mai il destinatario finale.
  • La rivoluzione del GDPR. Entrato in vigore nel maggio del 2018, il GDPR ha rappresentato un vero e proprio uragano nel mondo dell’email marketing. Prima del GDPR, infatti, la raccolta di indirizzi email a cui inviare le proprie campagne di email marketing era poco regolamentata e lasciata pressoché interamente alla creatività delle aziende. Gli indirizzi email degli utenti potevano essere raccolti in svariati modi o anche essere acquistati da agenzie che si occupavano quasi esclusivamente di raccogliere database di indirizzi e venderli alle aziende. Oggi, invece, un’azienda che vuole fare email marketing deve garantire una totale trasparenza e sottostare ai paletti della Legge.
DEM, email marketing: i passaggi e gli obiettivi

Il nostro approccio

Come detto, nel campo del web marketing non tutti gli strumenti di promozione sono applicabili a tutte le situazioni perché, in linea generale, non esiste uno strumento di promozione realmente universale. Tuttavia, l’email marketing può essere l’eccezione alla regola.
Potenzialmente è il mezzo che meglio di altri si adatta alle più diverse tipologie tipologie di aziende. Ma va utilizzato nel modo appropriato. Che non è quello di inviare migliaia di newsletter indistinguibili corredate da offerte eccezionali, sconti imperdibili e promozioni tre-per-due, con l’immancabile messaggio compra da noi. Una campagna di email marketing deve basarsi su un piano editoriale che abbia come fondamento la volontà di creazione di contenuti di qualità per l’utente che li riceve.

Per chiarire, i contenuti di valore non sono

  • le offerte promozionali;
  • la proposta di sconti;
  • la presentazione delle caratteristiche del tuo prodotto o servizio.

Quanto piuttosto…

  • guide alla risoluzione di problemi comuni dei clienti;
  • consigli pratici e gratuiti su come affrontare un’attività;
  • spiegazioni su quali siano i parametri da misurare quando si deve acquistare un prodotto o scegliere un fornitore;
  • informazioni sul settore che l’azienda può risolvere o ha risolto.
DEM, email marketing: le possibilità

E va anche ricordato che l’email marketing è un ingrediente eccezionale per qualsiasi ricetta di comunicazione, ma non può essere l’unico.

  • Non è possibile fare e-mail marketing profittevolmente se poi il resto della  presenza online è inesistente o quasi (sito web datato, blog non aggiornato …).
  • Non è possibile fare e-mail marketing con successo se poi non si forniscono contenuti di valore ai propri lettori…
  • Non è possibile fare e-mail marketing con successo se si immagina di usare questo strumento astraendolo da una strategia di comunicazione più strutturata e coerente.

Ti interessa approfondire?
Contattaci e prenota una consulenza online in
videocall. Se non sai come, te lo spieghiamo.

0